ultime info

Chi siamo, come eravamo, dove andremo

Una casa, un bosco, una parata di un bambino, una sedia, un prato, un uomo ingenuo che si affaccia sul mondo con la sua voglia di parlare alle persone, artisti dalle grandi idee e i pantaloni corti, una bicicletta senza freni, la luce che fa il computer quando è in stand by, un abbraccio di bicio, una candela accesa davanti a un quadro, un corso di cucito e uno di contabilità spicciola, una ragazza che suona il tapan, il pubblico che guarda il mare.


Nel concreto (?), la casa del cuculo è:

 

Sara Galeotti, grafica, attenta, presente, violinista trampoliera appesa a un trapezio e studiosa di feticci mediatici, vista da vicino molto bella se guardata a lungo può colpire con oggetti di passaggio.


Elena Salvucci, 30 denti, quasi tutti bianchi, la fisarmonica, la vitalità, la lungimiranza della sedia, i corsi della scuolina, la mamma di gianluca, l'anima socio politica che poi potremmo fare che bisogna andare, è importante esserci, si pottrebbe riuscire a....  


Marcello Di Camillo, scrittore dotato, giovane esploratore pieno di poesia, esperto in lingue e malattie del fegato ma soprattutto un po' annebbiato dalla contabilità.


Denise Galassi, piedi nudi per terra, l'anca morbida ruotante della palma svizzera, il sorriso della segretaria e la passione della danzatrice, artista di lusso, un frutto di bosco.

 

e un mare di gente che è il motore del trattore, il senso delle curve in collina.